HOME VIDEOGAMES COMICS & MANGA MOVIE MUSIC
Ninja Gaiden Manual

Ninja Gaiden

La serie Dark Souls si erge su una difficoltà esasperante ed ingiusta, ultimo baluardo di una nuova generazione di videogiocatori armati con un arsenale di tutorial online, condivisioni sui forum e playthrough su YouTube. Una difficoltà forzatamente appagante, legittimamente criticabile seppur cosciente nel corrompere le meccaniche ed ignorare bilanciamento, curve e picchi.

La trilogia di Ninja Gaiden invece ignora lo scorrere del tempo (proprio come Mario, Zelda e Castlevania) e supera il fardello della propria leggendaria difficoltà diventando il primo videogioco mainstream a sfoggiare cutscenes anime e dialoghi a progredire trama adulta di vendetta e spade maledette.
Musiche memorabili ed iconiche trascinano Ryu Hayabusa attraverso sei capitoli e venti livelli. 240 pixel di risoluzione ed una tavolozza di 52 colori a dipingere con precisone schizofrenica l'arte di guerriglia non convenzionale praticata dagli shionobi e coreografata in un gameplay feroce.

I controlli sacrificano fluidità in cambio di una precisione irrinunciabile, ed i nemici risorgono con perseveranza ed ostinazione millimetrica. Conoscere i pixel esatti che attivano un nemico diventa parte di un’esperienza videoludica che esorta a non arretrare mai, ed insegna ogni partita ad essere esponenzialmente migliore della precedente.
La difficoltà è alta, ma progressiva e costante nell’inserimento di nuovi avversari dai percorsi sempre più rapidi e meno prevedibili. I diversi power-up diventano strumenti necessari da custodire gelosamente fino a specifiche zone centellinate con nemici arroccati su piattaforme altrimenti apparentemente inespugnabili.
I continue sono illimitati ed i livelli si divorano in pochi minuiti di riflessi sovraumani, assimilazione e scelta delle strategie migliori. Il pad passa velocemente di mano tra amici che spergiurano idee per superare determinati ostacoli.

Sconfitti inevitabilmente dall’ultimo boss del gioco, un errore sfuggito ai programmatori (e forse successivamente ignorato da Tecmo) anziché adagiarci all’inizio del livello ci precipitata tre livelli indietro all’inizio del capitolo. Errore nel codice della matrice che condanna questo titolo ad essere insuperabile praticamente.
Ma anche leggenda hardcore che, con una difficoltà paragonabile solo a Ghosts'n Goblins ed al Batman di Sunsoft, eleva il Nintendo Entertainment System a primigenia macchina videoludica generatrice di endorfina.

ninja gaiden ninja gaiden ninja gaiden ninja gaiden