HOME VIDEOGAMES COMICS & MANGA MOVIE MUSIC

The Path

Rivisitazione post-moderna e gotica della macabra favola di Cappuccetto Rosso, The Path dovrebbe essere videogiocato solo da chi apprezza coscientemente il medium interattivo, oppure da chi all’opposto lo detesta con convinzione.

Scelta una delle sei protagoniste, bambine e giovani donne tutte sorelle di rosso vestite, il gioco ci abbandona con un unico obbiettivo da raggiungere: seguire per alcuni minuti il sentiero diritto e privo di ostacoli fino alla casa della nonna. Fatto ciò, il gioco semplicemente termina.

Ma a distinguere The Path da prodotti meta-interattivi (come il toccante The Graveyard) è la spiazzante e sperimentale necessità di trasgredire all’unica regola che il gioco ci fornisce. Ignorandola e smarrendoci attraverso l’oscuro bosco che circonda il sentiero, scopriremo un capolavoro horror di immagini videoludiche sensoriali, disturbanti ed avvolgenti.

L’unico comando possibile è la direzione in cui camminare, mentre lasciando immobile la nostra protagonista interagirà con gli oggetti vicini, li osserva, raccoglie e commenta diversamente in base alla sua personalità. Non abbandonate il monitor neanche per un minuto, o potreste ritrovare il vostro personaggio smarrito per sempre inseguendo un coniglio o un corvo!

Un parco giochi abbandonato, una sedia a rotelle accanto ad un pianoforte, una siringa, i resti di un incidente stradale… storie celate in oggetti abbandonati e ricostruite dalla nostra immaginazione. L'inquietante intravedere una settima ragazza vestita di candido abito bianco, spettro nella macchina.
E poi il lupo, assassino ma diverso per ognuna delle protagoniste. A volte è una persona, altre una tentazione, un vizio capitale associato alle diverse età delle sei sorelle. A volte semplicemente non si incontra mai, ma la sua presenza è incombente nella nostra coscienza. L’unica certezza è che il destino dei personaggi che lo incontrano cambia drammaticamente una volta raggiunta la casa della nonna, luogo reale quanto metafisico che si trasforma ogni volta in base alle nostre esperienze presenti e passate all’interno del bosco.

Un oscuro segreto.

the path the path the path