HOME VIDEOGAMES COMICS & MANGA MOVIE MUSIC
spawn

Spawn

Fino agli anni ‘90 era opera masochista inventare personaggi e sceneggiature originali, i cui diritti appartenevano unicamente alle case editrici invece che ai rispettivi creatori intellettuali.
Nel 1992 si respira aria di rivoluzione… i sei più importanti scrittori e disegnatori del panorama mondiale abbandonano blockbuster altisonanti come Spider-Man o X-Men e danno vita ognuno ad una propria serie racchiudendo l’intero progetto sotto una nuova etichetta indipendente chiamata IMAGE, che tutt’oggi sforna capolavori del calibro The Darkness e Walking Dead.
Ma superati gli ottimi WildeC.a.t.s e Witchblade mancava ancora un icona al pari dell’Uomo Ragno o di BatMan… finché Toadd McFarlane, rivoluzionario della ragnatela, evolve il concetto del vigilante gotico ed heavy-metal, maledicendo l'ottusa chiusura delle vecchie case editrici con il suo HellSpawn!

Antieroe elevato all’infinito, un uomo coraggioso ma troppo vulnerabile all'amore, scelto per diventare un generale delle armate di Satana nella la guerra finale tra inferno e paradiso. Mandato in addestramento sulla terra cinque anni dopo la sua morte, potente ma privo di ricordi... ora il paradiso e Dio stesso sono i suoi nemici.
Proprio il potere, particolarità distintiva tra un eroe ed un supereroe, è limitato nell’utilizzo sin dalla primissima vignetta in cui compare sovrastante ad ogni sfoggio di energia un contatore 9.9.9.9 in rapida diminuzione. Ad ogni utilizzo l’indicatore scende e con esso il lettore comprende che la storia di Spawn ha una fine incombente ed inevitabile… mentre da qualche parte nel tempo, il diavolo ride a crepapelle.

Sprofondato in un vortice di follia, dove i morti camminano sulla terra e gli angeli hanno una sede legale nell’Upper East Side, questo nuovo HellSpawn può solo decidere se non intervenire nel conflitto, lasciando che il male si propaghi sulla terra e compiacendo il demonio, oppure intervenire (non importa per quale fazione) proseguendo comunque nel suo addestramento e consumando il potere che esaurito lo riporterà all’inferno.

“800 anni erano passati dall’ultimo Spawn” un iconografia che ha generato racconti di altri HellSpawn comparsi in epoche passate o future, una nuova realtà editoriale di comprimari provenienti da paradiso e inferno, esplorata negli anni da artisti del calibro di Alan Moore, Neil Gaiman e Frank Miller.

"Seduto sopra un trono eretto nella Bowery di New York, Spawn si erge a sovrano di un mondo macchiato dal suo mantello rosso sangue.
Nel frastuono assordante di teschi e catene, il fumetto indipendente ha infine trovato il suo oscuro sovrano."

spawn spawn spawn spawn