HOME VIDEOGAMES COMICS & MANGA MOVIE MUSIC
street fighter

Street Fighter II'

Lottatori vagabondi, si percorrono le strade del mondo sfidando i migliori. "Gioco di ruolo" che trascende dal videoludicio e migliora direttamente le caratteristiche di noi videogiocatori, i nostri riflessi e le nostre tecniche, in un infinita strada verso il perfezionamento.

Si dimentichino allora le conversioni per qualsiasi sistema informatico conosciuto all’uomo e si esca in strada con le tasche colme di monetine diretti alla più vicina sala giochi… che stavolta joystick robusti e sei pulsanti orizzontali sarebbero indispensabili.

Assoluto fenomeno culturale di pixel intenti a massacrarsi di pugni e lividi, il gameplay ci racconta una storia in cui ogni lottatore ha le medesime chance di vittoria.
Che sia il nuovo messia dello shoryuken, una debole fanciulla ma in grado di saltare il doppio di qualsiasi avversario, un lento indiano capace di estendere i suoi arti ai margini dello schermo, o un gigantesco ed impacciato wrestler russo maestro unicamente nel corpo a corpo… nessun personaggio è assolutamente più forte degli altri, solo relativamente a varie abilità che si compensano reciprocamente. Miracolo di bilanciamento e lezione immortale di design.

Poco importa che qualche ragazzino giapponese (che dal 1991 ha giocato ogni giorno fino a memorizzare la disposizione ed il tempismo di ogni pixel) venga oggi a decretare e condannare la superiorità oggettiva di Guile. Capcom avrebbe risolto anche questa critica girando il raccapricciante film Street Fightrer Sfida Finale, allorchè nessuno avrebbe mai più avuto il coraggio di selezionare il biondo marine dopo averlo riconosciuto nel Jean-Claude Van Damme protagonista della pellicola.

Per raggiungere l’assoluta perfezione concettuale del genere dovremo esplorare il Neo Geo alla ricerca di Garou: Mark of the Wolf, mentre la messa in scena definitiva in alta risoluzione sarebbe arrivata solo su Dreamcast con Guilty Gear X… ma Street Fighter II, grazie al suo tatticismo degno di una partita a scacchi, è ormai consegnato alla storia come indiscusso primo comandamento della rissa virtuale bidimensionale.

Per superare le ingiustizie che condannano ogni superba strategia militare a Risiko, sottomettendola alla casualità del lancio dei dadi, ritroveremmo allora giustizia nel risolvere ogni attacco con un breve round a Street Fighter II. Anziché attaccare con uno due o tre carriarmati dichiareremmo “attacco la Kamchatka con Zangief!” Povera Kamchakta, scene di isterismo per le strade con la popolazione che alza le braccia e grida di arrendersi.

ryu bison blanka zangief chun li vega ken honda